Francesco Negro

Francesco Negro nasce a Maglie (LE) l’8 febbraio del 1986. La sua “storia musicale” incomincia all’età di soli sei anni quando viene avviato dalla famiglia allo studio del pianoforte sotto la guida della prof.ssa Maria Francesca Chiarello. Nel 1997 partecipa al Concorso Nazionale di Musica a Taurisano (LE) occupando il primo posto con il massimo dei voti. Nello stesso anno consegue il medesimo risultato al Concorso Europeo di Musica a Monopoli. Sempre nel 1997 comincia a studiare presso il Conservatorio di Musica T. Schipa a Lecce. Dal 1998 al 2004 partecipa ai Corsi di Perfezionamento Pianistico tenuti dal M° Antonio Serrano.
All’età di 16 anni si avvicina al jazz frequentando l’Associazione Culturale Jazz T.S. Monk di Maglie. Nel 2003 partecipa ai seminari della Berklee School a Perugia sotto la guida di Jeff Stout, Russell Hoffmann, Matt Marvuglio, Elvin Jones e Bob McFerrin.
Nel 2006 partecipa ai seminari della Berklee School a Perugia sotto la guida diKen Cervenka, Dennis Montgomery, Mike Williams, Jim Odgren e Gary Burton.
Nel 2007 si laurea al Conservatorio "T. Schipa" di Lecce con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Corrado Nicola De Bernart.
Dal 2008 al 2010 frequenta l'In.Ja.M. International Jazz Master Program di Siena e nel 2009 si laurea in "Musica del '900" presso il Conservatorio "L. Refice" di Frosinone con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Giancarlo Simonacci.
A giugno dello stesso anno vince l'Italian Jazz Awards 2009 nella categoria Brand New Act.
Nel 2010 istituisce a Maglie la Scuola di Pianoforte Silence di cui è direttore didattico e insegnante.
Attualmente è direttore artistico dell'Associazione Culturale Jazz "Bud Powell" di Maglie di cui è anche socio fondatore.
Nel 2015 fonda l'etichetta discografica Silence Records.

Discografia:

2007 - "Photinx", Quartet Photinx (autoprodotto) con Antonio Cotardo (flauto), Francesco Negro (piano), Camillo Pace (contrabbasso), Marcello Nisi (batteria), festa. Martin Jacobsen (sax tenore).

2008 - “Abbagli”, Francesco Negro Quartet (Philology Records, Revelation Series) con Francesco Negro (piano), Vincenzo Presta (sax tenore, soprano e clarinetto), Igor Legari (contrabbasso),  Alessandro Minetto (batteria).

2011 - "Silentium", Francesco Negro Trio (AlfaMusic distr. Egea) con Igor Legari(contrabbasso), Ermanno Baron (batteria).

2013 - "Muddhriche", Mino De Santis (ed. Ululati) Francesco Negro (piano) ospite del disco.

2015 - "Aspettando il Tempo", Francesco Negro Trio (Silence Records) con Francesco Negro (piano), Igor Legari (contrabbasso), Ermanno Baron (batteria).

2016 - "Stidda di Luci", Francesco Negro (Silence Records) con Francesco Negro (piano) contenente le opere pianistiche del compositore romano Giancarlo Simonacci.

2018 - "Dedalo", Bud Powell Jazz Orchestra (Associazione Culturale Jazz Bud Powell) diretta da Gabriele di Franco. Francesco Negro è ospite nel brano "Blues for F".

Ha suonato con: Adam Nussbaum, Roberto Gatto, Ben Perowsky, John Riley, Drew Gress, Martin Jacobsen, Laurent Bataille, Greg Glassman, Pekka Pylkkanen, Bruno Ziarelli, Lionel Boccara, Ermanno Baron, Marco Tamburini, Giulio Martino, Daniele Scannapieco, Max Ionata, Achille Succi, Francesco Lo Cascio, Alessandro Minetto, Ettore Fioravanti, Igor Legari, Paola Arnesano, Daniela D'Ercole, Camillo Pace, Marcello Nisi, Vincenzo Presta, Antonio Cotardo, Matteo Bortone, Marcello Allulli, Luca Alemanno e tanti altri.

Stidda di Luci

Last News